Archive | Beauty RSS feed for this section

Let’s talk about: CHANEL (il makeup per la nuova stagione)

13 Feb

Da qualche settimana il nostro occhio vigile si sta dando da fare scartabellando siti e riviste per vedere quale sara il makeup preferito dalle varie case cosmetiche. Di certo nessuno no loro né di noi si lascia sfuggire il pensiero che la Primavera sia la stagione dove tutto sboccia, fresca di colori e di temperature che si fanno più miti e sopportabili, e che ci fanno dimenticare il freddo e il brutto tempo così lunghi dell’inverno.

Tra i marchi primi nella mia lista di riferimento c’è Chanel di cui mi piacciono da impazzire i colori, spesso a tinte forti ma sempre sobri e così chic neggli abbinamenti!
La prima grande novità per la Primavera 2011 è sicuramente il rossetto BOY della linea Rouge Coco Shine (il nome è ispirato al soprannome  che Coco diede ad Arthur Capel, suo compagno di una vita). Il colore, da quanto si può vedere dato che questo rossetto sarà in vendita da DOMANI in EDIZIONE LIMITATA PER SAN VALENTINO, è un rosa che tende all’albicocca dalla consistenza cremosa e brillante… Insomma non vedo l’ora di provarlo e di averlo.
La nuova linea di rossetti Rouge Coco Shine sarà in profumeria dal 17 Marzo con nuove 17 tonalità.

La seconda novità è che sempre da domani i truccatori Chanel faranno provare alla clienti (su appuntamento) il nuovo look primaverile Chanel che si ispira proprio a BOY, sul sito trovate il pdf con tutte le profumerie che aderiscono all’iniziativa… Ma quale sarà questo misterioso nuovo look? Beh, eccolo… A me piace un sacco e voi che ne dite? Il-look-BOY (Cliccate, cliccate!)

Dory

 

Advertisements

LET’S TALK ABOUT: KIKO (Signs Rescue, ll puntata)

11 Feb

Eccomi qui dopo una faticosa pausa esami a parlare, come promesso nel post precedente, dei risultati ottenuti con crema Kiko contro le smagliature, la Signs Rescue.

Che dire, adesso che il barattolo è quasi finito mi tocca parlare anche delle cose che non vanno; prima però vorrei ricordare comunque gli aspetti che ho apprezzato: la consistenza fondente e compatta, molto idratante e con un buon profumo che da subito ha reso la mia pelle più idratata e meno sensibile al clima della stagione (che rende secchissima la mia pelle), sul medio-lungo periodo inoltre ho notato come le smagliature fossero un poochino meno visibili, leggermente schiarite dall’effetto dell’uso regolare del prodotto. Proprio qui però devo iniziare a parlare di quello che non ha funzionato, del motivo che mi ha fatto nascere la voglia di acquistare questa crema, quello di vedere se il miracolo sarebbe accaduto o no.

Ovviamente il miracolo non è accaduto perché i mirabolanti effetti promessi dal foglietto illustrativo non si sono avverati, certo le smagliature leggermente si sono sbiancate ma non si può certo dire che siano davvero meno visibili; c’è da aggiungere anche che io non prendo sole e che la mia pelle è naturalmente molto chiara quindi già di base le smagliature non sono esattamente visibili, se non da vicino.

Complessivamente il voto alla crema e un 7= perché certo i miracoli i cosmetici non li fanno e per le smagliature nemmeno la chirurgia offre soluzioni efficaci, del resto siamo un corpo in continua mutazione, ma dovendo fare una valutazione dei pro e dei contro questa crema comunque compie un’azione schiarente sulle smagliature, ha qiundi una certa efficacia, seppur limitata rispetto a quello promesso.

Riassumendo, rispetto a molti altri prodotto che promettono le stesse senza alcun risultato (e sono molti), la crema Kiko mi ha discretamente soddisfatta.

Se la consiglio? Mmm… Ni perché forse  esistono prodotti più costosi con un’azione più decisa però per il prezzo contenuto è un’alternativa accessibile.

LET’S TALK ABOUT: KIKO (Signs Rescue, crema per il corpo contro le smagliature)

11 Dec

 

 

 

Partiamo con le premesse: non credo nei miracoli e mi sono dovuta arrendere all’idea che la scienza e la cosmesi non hanno ancora creato qualcosa che faccia sparire le smagliature, inoltre, dopo una dieta che continua ancora, ho l’esigenza di una crema per il corpo che mi aiuti a rendere più elastica e idratata la pelle.

Diverse amiche mi hanno parlato molto bene di questa crema Kiko, la Sign Rescue, recente prodotto della linea Perfect Body di Kiko che comprende anche un prodotto anticellulite (Ultra Sonic), un trattamento rimodellante (Shape Design) e un trattamento filler per il seno (Lifting Volume) tutti in vendita nei negozi Kiko e nello store on line a 19.90€.

Di sicuro un punto a suo favore lo segna per il prezzo: 18.90€, difficile trovare una crema cosmetica di questo tipo sotto le 20€ tranne che nei supermercati ma, avendo provato tutte le low cost, ho dovuto ammettere che non facevano niente più di un buon idratante; il profumo è molto gradevole e la consistenza è densa e fondente, la quantità è non è scarsa ma nemmeno poi così generosa (150 ml) ma visto il prezzo è più che ok per un trattamento che dovrebbe durare all’incirca un mese, stando a quanto mi ha detto la commessa.

La cosa che però mi ha definitivamente convinta è stato la prova sul posto: provando a stendere un leggero strato sul dorso della mano mentre ero nello store Kiko di via del Corso e la differenza rispetto all’altra mano non si è lasciata attendere: la pelle era morbida, più luminosa e con un profumo persistente, gradevole ma non eccessivo.

Concludendo, le premesse ci sono e sto per iniziare il trattamento con regolarità e di scrivere una seconda review a barattolo finito per vedere se le promesse nel foglietto illustativo e dalla commessa sono state mantenute: pelle più elastica, schiarimento delle smagliature formate e rallentamento delle smagliature in formazione.

Speriamo!

DETTAGLI PRODOTTO:
Signs Rescue crema antismagliatire KIKO
Costo: 18.90€
Qualità prezzo: Da definire a trattamento concluso
Packaging: barattolo rotondo in scatola di cartone (molto carino)
Quantità: 150 ml
Scadenza: non indicata
Shop: KIKO stores e online

Dory

COME TOGLIERE LO SMALTO

8 Dec

Ho sempre avuto difficoltà a togliere lo smalto, soprattutto i colori scuri, dal momento che per quanto stessi lì a strofinare mi restava sempre quell’alone scuro o comunque tutti i residui ai lati delle unghie.

Fino a che ho escogitato un altro metodo, e beh non è mai stato più facile e veloce togliere lo smalto! Per questo voglio condividere questo trucchetto con voi. 🙂

Occorrente: una boccetta di solvente (io ne utilizzo uno senza acetone perché è meno aggressivo) e dell’ovatta.

Procedimento:

I STEP: Fate tanti pezzettini di ovatta (media grandezza) quante le vostre dita…ovviamente 10! 😛

II STEP: Dopodichè imbevete un pezzettino di ovatta (ne basta pochissimo) e fatelo aderire sull’unghia, come se lo “fasciasse”…procedete così per tutte e cinque le dite e lasciate agire per qualche minuto.

TIP: fate una mano alla volta in questo modo viene un risultato migliore e soprattutto non state lì a combattere con le dita ovattate!

III STEP: Con fare deciso iniziate a togliere l’ovatta, premendo leggermente in modo da raccogliere tutto il prodotto, partendo ovviamente dall’unghia sulla quale avete iniziato (nel frattempo avrà avuto più tempo il solvente ad agire).

Voilà les jeux sont fait!

 

Il prodotto, come potete vedere nella foto, resta praticamente intrappolato nella parte centrale dell’ovatta, e l’unghia risulta completamente pulita (salvo casi in cui ci possono comunque essere dei rimasugli ma si tolgono tranquillamente con un cotton fioc).

Da quando uso questo metodo non solo non mi stresso più, ma cambio spesso smalto perché so che con due minuti ho nuovamente le unghie belle e pulite pronte per  il prossimo colore! 😀

Provare per credere!

 

Tricky

 

COME RINFORZARE LE PROPRIE CIGLIA

2 Dec

Sarà capitato a tutte di avere periodi con maggior perdita di ciglia, soprattutto durante il cambio di stagione o in periodi di forte stress o anche a causa dell’uso prolungato del mascara.

Ecco voglio svelarvi un piccolo trucco per avere ciglia folte e rinforzate.

Nonostante le case cosmetiche si siano attrezzate a realizzare “basi” bianche per mascara da applicare prima di quello colorato e sieri trasparenti da applicare ogni sera, vi svelo un segreto tutto naturale che non solo non fa male ma è anche economico: OLIO DI RICINO.

Sono venuta a conoscenza di quest’olio ultimamente perché notavo che le mie ciglia erano rade e corte, non che io mai abbia avuto ciglia lunghissime ed inoltre essendo chiare si vedono poco, però vedevo che non erano le “mie” ciglia.

Così informandomi un po’, ho scoperto quest’olio (che per me è diventato miracoloso) e ho pensato di provare prima di andare a dare tutti quei soldi alle case cosmetiche per prodotti che poi nella maggior parte dei casi nemmeno funzionano.

La boccettina si può tranquillamente trovare in farmacia al costo di 2.50€/3€ per 50ml di prodotto, e fidatevi dura davvero tanto!

Passiamo all’applicazione: inizialmente lo mettevo con il dito o il cotton fioc, ogni sera prima di andare a dormire aprivo la boccettina ne versavo un poco e lo passavo sulle ciglia di entrambi gli occhi.

Il problema però è che l’olio di ricino tende ad essere piuttosto glassoso (anche se non unge particolarmente) di conseguenza se si esagera la mattina dopo ci si ritrova con tutte le ciglia impastate!

Allora ho escogitato un altro metodo: svuotare un mascara vecchio e metterci l’olio dentro.

Beh da quando faccio in questo modo non solo non sto lì ogni sera ad aprire la boccettina d’olio (che si sa dopo un po’ può inacidire) ma la mattina gli occhi non sono impiastricciati!

Inoltre è molto più comodo stenderlo con lo scovolino del mascara che con il dito.

PROCEDURA: prendete il vostro vecchio mascara, togliete all’estremità superiore il piccolo beccuccino di gomma (quello che serve per regolare l’entrata dello scovolino senza che vada con forza all’interno e prelevi troppo prodotto), dopodiché iniziate a riempirlo d’acqua e a sbatterlo in modo tale che l’acqua sciolga i residui di mascara rimasti. Forza e coraggio! 🙂

Fate più volte questo passaggio fino a che non vedete che l’acqua che esce dal contenitore sia pulita.

WARNING: molto probabilmente ci vorranno un paio di giorni affinchè tutto il prodotto restante venga fuori, soprattutto se è un mascara nero o colorato (più facile con uno trasparente), però state tranquille che il prodotto uscirà del tutto e poi non dovrete più farlo!

Dopo aver pulito e lasciato asciugare completamente il contenitore, il beccuccino in gomma e lo scovolino, prendete l’olio di ricino e versatene un po’ (non troppo altrimenti quando lo si va a chiudere esce fuori), potete anche aiutarvi con una siringa.

Voilà il vostro mascara all’olio di ricino è pronto per essere usato tutte le sere per tutto il tempo che volete!

Io ormai lo uso da più di due mesi e devo ammettere che ho notato grandi progressi già dopo la terza settimana dalla prima applicazione; avrei anche potuto smettere di usarlo però essendo naturale, non fa altro che rinforzare non c’è niente di male se lo continuo ad applicare tutte le sere prima di andare a dormire! 😉

Tricky

LET’S TALK ABOUT: I PROVENZALI Linea Saponette vegetali extrafine (Miele e Propoli; Burro di Karitè)

24 Nov

Da qualche mese ho una letterale “dipendenza” da queste due saponette della linea I Provenzali.

UTILIZZO: Essendo entrambe estremamente idratanti sono molto efficaci per la pulizia di viso e mani, zone che soprattutto d’inverno sono a rischio “screpolature”.

I prodotti in questione sono espressamente indicati per pelli normali o secche, personalmente ritengo che l’utilizzo debba variare in funzione delle esigenze personali… mi spiego meglio:

la mia pelle soprattutto d’inverno tende ad essere molto secca, eppure non posso utilizzare tutti i giorni il sapone al miele e propoli perché ottengo l’effetto inverso, la pelle si idratata eccessivamente  (quella al burro di Karitè invece non mi ha dato questo problema).

Non posso che promuoverle!

Calibrando l’utilizzo in funzione delle esigenze personali credo diano buoni risultati; io ho quasi eliminato l’uso di crema idratante viso e mani, per la gioia del mio portafoglio, ed aggiungo che spulciando tra gli “ingredienti” vi accorgerete che non sono “malaccio”.

Consiglio di conservare in un porta saponette con coperchio, onde evitare che polveri e schifezze varie “portatrici di brufoli” si depositino.

Chi avesse la pelle grassa invece in questa stessa linea, può trovare la saponetta all’Aloe ed Argilla, e in ogni caso sul sito web “I Provenzali” ci sono indicazioni molto chiare.

Io le ho acquistate da “Acqua&Sapone”, ma dando un’occhiata al sito ho visto che è disponibile un servizio di vendita online .

INCI: Sodium Palmate, Sodium Cocoate, Acqua, Parfum, Butyrumspermum Parkii Butter, Glycerin, Lecithin, Olea European Oil, Prunus Amygdalus Dulcis Oil, Citric Acid, Tetrasodium Etidronate.

DETTAGLI PRODOTTO:
Saponetta miele e propoli/burro di karitè (Linea Vegetali Extrafine) I PROVENZALI
Costo: 1,57€
Qualità/prezzo: Ottimo
Packaging: 100% materiale riciclato
Quantità: 100g
Scadenza: 24 mesi
Shop: I PROVENZALI

Chloé

MASCHERA VISO MIELE E LIMONE. (Astringente, idratante e fai da te)

22 Nov

Il sole, il vento e i primi freddi dell’autunno accompagnati dallo smog e dai ritmi frenetici non aiutano certo la salute della pelle, soprattutto quella del viso, parte delicata e continuamente esposta.

Un rimedio veloce e pratico è quello che tempo fa m’insegnò la mamma bio-ecologista appassionata di erbe e dalla pelle delicatissima, usando due semplici ingredienti facilissimi da reperire direttamente in casa: il succo di mezzo limone, miele (acacia o millefiori sono i più indicati), una ciotolina e un cucchiaio.

La preparazione è semplice:
-Dopo aver spremuto mezzo limone in una ciotolina versare a filo il miele continuando a mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo e non troppo liquido (deve restare applicato al volto senza creare l’effetto colata).

– Una volta applicato in maniera uniforme, sempre evitando la zona del contorno occhi, lasciare agire per almeno 15 minuti e infine risciacquare delicatamente con acqua tiepida, poi detergere normalmente.

Questa maschera è perfetta per chi ha bisogno di idratazione e allo stesso tempo pori dilatati o problemi di pelle grassa.

Dory