Tag Archives: mat

LET’S TALK ABOUT: KIKO (Invisible Powder)

8 Jan

Bentornate e buon anno! Finite le spese (e iniziati i saldi) si ricomincia con le recensione dei prodotti che più ci sono piaciuti.

Oggi è la volta della Invisible Powder di Kiko, uno dei prodotti della nuova serie della marca italiana dedicati alle basi per trucco e ai prodoti di finitura. Questo in particolare è del secondo tipo e cioè va usata dopo aver steso il fondotinta e svolge un azione fissante di quest’ultimo, togliendo l’effetto lucido e dando quindi quel tocco mat a volte difficile da ottenere.

Ovviamente questo prodotto è consigliato soprattutto a chi ha la pelle grassa o mista e che fa magari più fatica a trovare un fondotinta di consistenza media o leggera che duri tutta la giornata e che non tenda appunto a “lucidarsi”.

Personalmente l’ho trovato ottimo: l’ho steso subito dopo la cipria, stando attenta però a non esagerare con le dosi, soprattutto quelle della cipria. Come fondotinta ho usato sempre un prodotto Kiko, il fondotinta della serie Medium Foundation, non molto coprente ma di una cosistenza leggera, ottimo data la mia tendenza ad avere la pelle grassa.

N.B: sulle istruzioni d’uso del prodotto non viene fatto riferimento all’uso della cipria ma siccome nel mio makeup non ne posso fare proprio a meno ho provato a fare questo esperimento, cioè stenderlo dopo un leggero strato di cipria compatta e il risultato è stato ottimo anche perché l’ho provato la notte di Capodanno e il fondotinta si è mantenuto praticamnete perfetto  fino alla fine dei festeggiamenti!

L’applicatore è ottimo, di certo un punto in più a favore di questo prodotto in polvere, studiato in modo da avere una spugnetta morbida sotto il tappo che funziona come un vero e proprio piumino, come quelli di antica memoria usati per stendere la polvere di riso (nelle istruzioni si legge che non volendo usare l’applicatore fornito il pennello è un perfetto sostituto); l’altro aspetto ottimo della confezione è che pur aprendosi facilmente allo stesso tempo non c’è praticamente pericolo che questa si apra anche se non è in posizione verticale, cosa che permette di evitarsi spiacevoli sorprese.

Infine vorrei sottolineare due cose: la prima è che, sebbene siano solo 13,5 grammi, la quantità di Invisible Powder che si utilizza ad ogni applicazione è così poca che credo mi durerà un bel po’, la seconda è che essendo una polvere bianca tende leggerissimamente a sbiancare (anche se sul sito e sul foglietto illustrativo viene detto di no), quindi fan del look caraibico a tutti costi ricordatevi di questo particolare.

In definitiva un prodotto ottimo che mi sento davvero di consigliare!

DETTAGLI PRODOTTO:
KIKO Invisible Powder

Costo: 11,90 €
Qualità prezzo: Buona (per il prezzo non troppo contenuto)
Packaging: contenitore “tipo crema” bianco e trasparente fornito di applicatore a piumino sotto il tappo
Quantità: 13,5 g
Scadenza: 36 mesi
Shop: negozi KIKO e online

Dory

MAKING OF… TRICKY: SUNRISE

5 Dec

Questa nuova rubrica sarà dedicata solamente al make up!

Ogni settimana proporrò un look che potrà esservi di ispirazione, spiegando passo dopo passo i vari procedimenti e mostrandovi anche i prodotti utilizzati.

Ovviamente vi dirò i prodotti che ho usato io, però se magari non disponete del mio stesso prodotto va benissimo anche quello che avete voi, l’importante è che si avvicini il più possibile a quello che vi mostro, semplicemente per avere un effetto quantomeno simile.

C’mon let’s do it! 😉

Per inaugurare la rubrica, il primo make up che ho scelto è: SUNRISE.

Durante queste giornate di pioggia, vento, grigiore e noia ho pensato che un po’ di colore subito mette di buonumore (perdonate la rima :D), e così ispirandomi a una bella giornata primaverile di sole di fine aprile (riecco la rima), ho creato questo look.

Prodotti utilizzati:

Vediamo la realizzazione:

I STEP: Per prima cosa passiamo del correttore (va bene qualsiasi) sulla palpebra mobile in modo da uniformare il colore della pelle e coprire le varie imperfezioni;

II STEP: Dopo aver fatto la base, preleviamo con un pennello da ombretto (Elf – Eyeshadow C Brush linea studio) del giallo mat (Kiko – 09/103) ed iniziamo a stenderlo su tutta la palpebra mobile; il consiglio è quello di prelevare poco prodotto alla volta per non rischiare di avere un giallo troppo carico, l’importante è sempre procedere a piccoli passi, si è sempre in tempo ad aggiungere colore!

III STEP: Passato il giallo in modo uniforme, prelevate con un pennello piccolo tondo da sfumatura (Elf – Contour Brush linea studio) un marroncino cioccolato (Essence – 09 Get Ready) e mettetelo all’estremita dell’occhio, colorando praticamente solo la parte finale. Dopodiché con maggiore energia iniziare a sfumare verso l’interno proprio all’altezza della piega dell’occhio, senza andare ad intaccare il giallo.

IV STEP: Prendete l’eyeliner nero, possibilmente liquido (Kiko – Definition eyeliner), e tracciate una linea sottile restando il più vicino possibile all’attaccatura delle ciglia, giusto per fare da contrasto con il giallo e metterlo ancor di più in risalto;

V STEP: Prendete un mascara incurvante/volumizzante (Kiko – Unforgettable) e passatelo solo sulle ciglia superiori, partendo da quelle più esterne fino ad arrivare a quelle interne.

TIP: un piccolo trucco per rendere le ciglia più voluminose è quello di tirare un pochino l’occhio e applicare il mascara.

VI STEP: Applicato il mascara, passate del khol o kajal nero, sono la stessa cosa (Essence – Black Mania), nella rima interna inferiore dell’occhio per donare profondità allo sguardo.

Come VII e ultimo STEP: bisogna truccare la bocca; io ho scelto questo rossetto della Essence (40 – Look at me) che è un colore caldo che sotto una luce può avere riflessi rosa, sotto un’altra può sembrare marroncino.

Un colore comunque molto naturale che sta benissimo con il make up realizzato.

Spero vi sia piaciuto e che possa esservi di ispirazione. Non spaventatevi dalla descrizione della realizzazione perché fidatevi è più facile a farsi che a dirsi! 😉

See ya next week!

Tricky

LET’S TALK ABOUT: ZOEVA (Palette 78 colori + blush)

21 Nov

Come prima review di apertura del blog ho deciso di recensire una palette di ombretti e blush, sicuramente molto nota al pubblico femminile e soprattutto alle makeup-addicted e cioè la palette 78 colori + blush di Zoeva.
Iniziamo con il dire che Zoeva è una marca di cosmetici tedesca e forza del suo marchio sono le palette e i pennelli.
Io un paio di mesi fa ho acquistato questa palette, a dir la verità la mia prima in assoluto, e il motivo per cui ho scelto proprio questa palette è stato il fatto che avesse una buona varietà di colori di ombretti e blush.
Ma ahimè ho scoperto recentemente sul sito Zoeva, così come su altri siti rivenditori del marchio, che questa palette non c’è più, però voglio comunque farvi la review.
Iniziamo subito ad analizzare la palette: il packaging è molto carino, è in plastica lucida(unico punto dolente perché purtroppo usandola si lasciano le impronte digitali, ma poco importa perché con un panno umido si tolgono facilmente) con la scritta Zoeva sopra.
Le misure sono ‘23×16cm’, per quanto riguarda lo spessore è piuttosto slim, perciò poco ingombrante.
Aprendo la confezione abbiamo da un lato uno specchietto affiancato da due spugnette (personalmente non li uso perché la loro funzione è un po’ precaria), dall’altro gli ombretti con i relativi blush.

OMBRETTI: gli ombretti sono piccolini, ossia ogni cialdina tonda corrisponde ad una monetina di 1 centesimo, ma questa cosa non deve allarmarvi perché di prodotto ce n’è tanto e a meno che non usiate lo stesso colore tutti i giorni, beh… Vi dureranno sicuramente.
Io la uso praticamente, da due mesi a questa parte, ogni volta che devo truccarmi e come potete vedere ancora nessun “buco” nelle cialdine.
I colori sono divisi per settori: abbiamo marroni, verdi, rosa, blu, gialli, arancioni… Colori più chiari e colori più scuri, alcuni sono mat, altri shimmer e altri ancora metallici (ottimi da usare per creare degli eyeliner).
Insomma si ha una scelta piuttosto variegata sia se si vuol fare un trucco sobrio sia se si vuol fare un trucco più appariscente.
La durata degli ombretti, sia di quelli mat che shimmer (con l’applicazione di un buon fix medium), è ottima e con un buon primer l’ombretto può durare anche più di 12 ore (esperienza personale).

BLUSH: ce ne sono sei di tonalità che vanno dal rosato al marroncino; la grandezza dei singoli blush è quella di una moneta da 2€.
Facilmente stendibili con un pennello da blush normale oppure angolato.
Warning: sono un po’ farinosi, perciò il consiglio è quello di prelevare poco prodotto alla volta in modo da poter sfumare bene e casomai aggiungerne dell’ altro un po’ alla volta.

DETTAGLI PRODOTTO:
Palette ZOEVA
Costo: 17,50 €
Qualità/prezzo: Ottima
Packaging: Discreto
Misure: 23×16 cm
Quantità: Tot. 75.0 g
Scadenza: 24 mesi
Shop: Zoeva

Tricky